Mogees, mosaicing gestural surface

Tempo di lettura: 0 minuti

Grazie all’ingegno di Bruno Zamborlin qualunque oggetto fisico è in grado di emettere suoni e vibrazioni melodiose. Il merito è di un sensore tecnologico che collegato ad uno smartphone è in grado di captare i movimenti e i gesti della mano generando una nuova ed innovativa espressione musicale. Il giovanissimo talento oltre ad avere il merito di aver realizzato questo innovativo dispositivo potrà fregiarsi del titolo di pioniere della musica Plaid.

https://www.youtube.com/watch?v=erz-9f4M9B4

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.