Sezione Aurea: il rapporto tra due lunghezze disuguali

Tempo di lettura: 0 minuti

Il video seguente rappresenta la perfetta espressione di quanto accade in natura: tutto è ricalcolabile con la famosa Successione di Fibonacci (1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, …). La grandezza geometrica era stata scoperta dai Pitagorici, definita da Euclide ed illustrata da Leonardo da Vinci sotto il nome di “Divina proporzione”. Nell’Ottocento è stata poi ridefinita “Sezione aurea”, e tale grandezza è simboleggiata dalla lettera greca phi con il valore di 1,6180.

In questo mio brevissimo post vorrei accennare una riflessione: e se facessimo cominciare la sequenza con lo 0, avremmo che i primi due stati sarebbero 0 e 1, l’assenza e presenza della vita o di un banale impulso elettrico… buona visione!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.